L’Italia e la sua pagella ecologica

L’Italia è famosa per la penisola a forma di stivale che sporge verso il Mar Mediterraneo dall’Europa meridionale. Oltre alla penisola, l’Italia comprende anche le due vicine isole di Sicilia e Sardegna, oltre che decine di altre piccole isole nel mare. Gli ecosistemi situati nel paese comprendono le regioni montuose delle Alpi, foreste, acque costiere, sistemi fluviali di acqua dolce e terre ricche di arbusti nella parte meridionale del paese. In generale, l’Italia ha estati calde e secche ed inverni miti, con temperature più rigide in montagna.

Nonostante un clima relativamente ospitale per vivere, il nostro è in gran parte inadatto per l’agricoltura, ha grossi giacimenti di carbone, petrolio, minerali ed è ricco di risorse naturali.

Problematiche ambientali in Italia

I principali problemi ambientali che deve affrontare il nostro paese comprendono l’inquinamento atmosferico da fonti di trasporto ed industriali, le acque interne inquinate, le piogge acide e insufficienti programmi di trattamento e smaltimento dei rifiuti industriali.

Un rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato dei significativi livelli di particolato atmosferico nelle principali città italiane come Roma e Milano, il quale è responsabile di più di 8.200 morti l’anno, in media.

Voto: 5

Politiche ambientali italiane

Dato che l’Italia è membro dell’Unione europea, le sue politiche ambientali in gran parte rientrano nella legislazione ambientale dell’UE.

Per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico e il cambiamento climatico, l’Italia sta spingendo avanti delle iniziative volte a ridurre le emissioni di carbonio, in particolare nel settore dei trasporti. Attraverso il Fondo mobilità sostenibile, il nostro paese ha co-finanziato quasi 190 progetti per un costo totale di 195 milioni di euro (fonte 1).

Secondo un rapporto dell’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE), l’Italia vuole portare avanti una serie di iniziative volte alla conservazione delle acque, compresa l’evoluzione del quadro giuridico e istituzionale, la riforma dei sistemi di approvvigionamento idrico e un miglioramento dei sistemi igienizzazione dell’acqua.

Voto: 7

Tecnologie pulite in Italia

Attraverso le sue più recenti politiche economiche e tramite degli incentivi finanziari, l’Italia ha spinto in maniera importante verso la tecnologia ad energia solare.

Al Wall Street Journal, Paolo Lugiato, socio della RTR Rete Rinnovabile, ha affermato che il sistema di incentivazione all’energia verde in Italia ha avuto molto successo e ha portato ad una riduzione del costo dei sistemi fotovoltaici del 72 per cento tra il 2008 e il 2013. Tali politiche stanno cominciando a colmare il divario tra industria energetica oggi e industria sostenibile delle energie rinnovabili in futuro.

Voto: 8

Infine, ecco le fonti:

Fonte 1: Paolo Lugiato RTR Energy