Finanziamenti e Regole per avviare un allevamento

Non e molto tempo che la regione Lazio ha approvato una linea guida con nome “norme per la detenzione e l’allevamento degli animali esotici”, per cercare di venire a capo del “problema” legato agli animali esotici sempre più diffusi sul territorio.

Il proprietario di un animale di questo tipo deve ovviamente denunciarlo subito all’asl che tramite un apposita commissione deve valutare se sia il caso o no di concedere l’autorizzazione al singolo proprietario.

Questi sono i dati inerenti alle varie tipologie di animali:

1) Cheloni

Inferiori a 15cm, N es detenibili 4, Superficie in mq 0,5, Altezza in mq 0,3

Tra 15 e 30, N es detenibili 4, Superficie in mq 0,75, Altezza in mq 0,5

Tra 30 e 50, N es detenibili 2, Superficie in mq 1, Altezza in mq 0,5

2) Sauri

Inferiori a 30. N es detenibili 2, Superficie in mq 0,75, Altezza in mq 0,8

Tra 30 e 80. N es detenibili 2, Superficie in mq 2, Altezza in mq 1

Superiori a 80, N es detenibili 1, Superficie in mq 2,5, Altezza in mq 1

3) Serpenti

Inferiori a 50, N es detenibili 4, Superficie in mq 0,5, Altezza in mq 0,5

Tra 50 e 100, N es detenibili 4, Superficie in mq 1,5, Altezza in mq 1

Tra 100 e 250, N es detenibili 2. Superficie in mq 2,5, Altezza in mq 1

Superiori a 250, N es detenibili 1, Superficie in mq 3,5, Altezza in mq 1,5

Con questa normativa non vengono utilizzati i parametri biologici ma invece quelli di dimensione.

Per quanto riguarda il finanziamento di allevamenti di animali esotici un’utilissima guida per quanto riguarda i finanziamenti europei consente di orientarsi nell’intricata materia; nel caso nella lista di cui sopra non doveste trovare niente di vostro interesse o gradimento è sempre possibile fare ricorsi ai prestiti online, decisamente più accessibili con la diffusione e l’avvento di internet.

In generale in Italia queste sono infine le norme di riferimento:

1. Tutti i proprietari di animali esotici dovranno impeganrsi a riprodurre le condizioni fisiche, climatiche e ambientali proprie della specie tenuta in cattivita cercando di avvicinarsi il piu possibile all’ambiente originale. Gli stessi animali se la loro specie lo richiede dovranno avere una vasca d’acuqa o degli appositi luoghi dove l’animale posso nuotare o riposarsi e deve essere concessa all’animale la possibilita di scavarsi una tana.

2. E’ assolutamente vietato durante la stagione fredda lasciare all’aperto specie esotiche subtropicali o tropicali e/o subtropicali e ovviamente anche quelle migratrici.

3. E assolutamente vietato tenere animali esotici chiusi in gabbie che abbiano fondo di rete

4. Le precedenti norme non sono applicabili ai negozi nei queli gli animali son ovenduti, il commerciante e pero tenuto ad istuire l’eventuale cliente delle modalita nelle quale l’animale venduto deve essere tenuto.